A tu per tu con il capitano della serie C femminile Alice Bellazzecca

Nome e cognome? 

“Alice Bellazzecca”.

-Ruolo? 

“Banda”.

-Numero?

“8”.

-Soprannome? 

“Ali, oppure Bellaz”.

-Piatto o drink preferito? 

“Pasta pomodoro e basilico – Birra”.

-Alice da quanto tempo sei nella Polisportiva Bottega e cosa rappresenta per te questa società?

“Sono qui da ben 21 anni! Ho iniziato a giocare a 10 anni e sono sempre rimasta alla Polisportiva Bottega. La pallavolo e questa società sono parte di me e della mia vita. Una parte importantissima!”.

-Sei il capitano della squadra, come interpreti questo ruolo in relazione alla tue compagne? e in campo con l’arbitro? Cosa significa questo ruolo nella Polisportiva Bottega?

“Sì, sono il capitano della mia squadra e ancora oggi ricordo quando la Lalla mi diede questo “incarico”. Ero un po’ timorosa e convinta di non essere in grado di assolverlo, perché sapevo cosa voleva dire. Ad oggi, invece, sento che questo ruolo mi appartiene, sono più sicura e ho un bel rapporto con le mie compagne che lo rispettano. Con l’arbitro non ho quasi mai da ridire o polemizzare sulle scelte… Spesso vengo richiamata per far calmare la Lalla che si arrabbia in panchina… Ah ah ah…”.

-Oltre che capitano sei anche presente in segreteria, ci puoi raccontare di questo tuo altro ruolo non di campo, ma altrettanto importante?

“Sì, esatto, ricopro da qualche anno il ruolo di segretaria della Polisportica. E’ nato tutto con l’intento di dare una mano ogni tanto, ma poi mi ha coinvolto sempre di più. Ammetto che l’impegno è grande, ma lo faccio con passione”.

-Il tuo fidanzato, con il quale convivi, è anche uno dei pilastri della prima squadra maschile, in casa come condividete questa esperienza di campo? Vi date consigli o non ne parlate affatto?

“Con Andri parlo spesso di pallavolo a casa…E’ inevitabile!!! Ci raccontiamo gli allenamenti e soprattutto le partite. Ci unisce molto questa grande passione”.

-Nella stagione appena conclusa è arrivata la tanto agognata promozione in serie C che inseguivate da ben 7 lunghi anni, se nonsbaglio. Ci puoi raccontare la tua emozione al riguardo?

“Finalmente è arrivata!! Non so descrivere l’emozione che ho provato durante l’ultima partita all’ultimo punto. Quando al fischio finale la Lalla è entrata in campo e ci ha detto che eravamo salite, non potevo crederci e ancora adesso, se ci ripenso, ho la pelle d’oca”.

-Chi è e cosa fa la nostra Alice fuori dal terreno di gioco e fuori dalla palestra quando non è impegnata con la segreteria?

“Lavoro part time come commessa in un negozio di cartoleria. Sicuramente non mi annoio e mi divido tra negozio, segreteria, allenamenti e casa…”.

-A breve ci sarà la 24 Ore di Bottega, ce ne puoi parlare?

“La 24 ORE VOLLEY è un evento che organizziamo noi della Polisportiva in collaborazione con il CRS Bottega. Da 4 anni in ricordo della nostra cara Chicca. E’ un evento bellissimo che unisce tante persone nel gioco e non solo. Una soddisfazione. Sono 24 ore di gioco, risate, lacrime, sudore, ricordi e tanta voglia di stare insieme”.

-Questa è la prima intervista che pubblichiamo dopo la grande perdita di Alberto Renda, mi piacerebbe che tu lasciassi un tuo personale ricordo della fantastica e carismatica persona e figura che era per tutti voi ragazze.

“Alberto l’ho sempre associato alla palestra e alla Polisportiva Bottega. Lui è un po’ l’anima di questa società. Albi è presente alle partite. Albi da consigli. Albi allena i ragazzini e gli over. Albi si dedica ad ogni aspetto alla Polisportiva. E’ un motore instancabile per questa società. Parlo al presente perché per me lui è e sarà sempre presente. Affiancherà Giancarlo nelle sue decisioni… la Lalla, Marco, gli allenatori e i tanti ragazzi che porteranno avanti la sua passione e i suoi consigli. Per noi è sempre stato una figura importante e continuerà ad esserlo”.

-Aspettative per la prossima stagione di questa serie C?

“Penso che l’importante sia lavorare con serenità e impegno, Poi i risultati arriveranno, anche perché credo molto nel lavoro dei nostri coach e delle mie compagne”.

-Infine cosa ne pensi di questo strumento, questo blog nato da un idea di Alberto?

“Questo blog è una buona iniziativa, servirà sicuramente a fare conoscere meglio la società. Anche qui il nostro caro Albi ha lasciato il suo segno e spero che tu, Dani, lo possa portare avanti con tanta passione!”.

Ad Maiora

A cura di Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...