REAL, per sempre in mezzo a noi!

Alberto Renda  se n’è andato giovedì 4 luglio alle 17.30  ed ha lasciato un grande vuoto, nella mente e nei cuori, di tutta la popolazione di Vallefoglia, che si è stretta numerosa attorno ai suoi cari nel giorno della celebrazione funebre.

Il  suo portamento sportivo, il suo folto barbone decennale, lo hanno reso ineguagliabile ed unico fra le vie di questa città, che non gli ha dato i natali , ma che lui ha scelto di amare e di vivere, con grande impegno civile e sociale.

Nato a Pesaro, dopo gli studi classici e la laurea in farmacia, Alberto, nei primi anni settanta, si trasferisce a Cappone, dove gestisce la farmacia di paese, con la moglie Maria Teresa Manfredini (Dolly), anche lei farmacista. Il suo amore  per le piante come per gli animali, lo portano a divenire il punto di riferimento della zona  per qualsiasi problema legato alla natura; tanti abitanti possono dire che, pur non essendo veterinario, i propri animali, cani, gatti, si siano salvati grazie al suo efficace e pronto intervento.

Negli anni successivi sarà grazie ad una sua idea che il Comune di Colbordolo deciderà di realizzare, sulle rive del fiume Apsa, il “Percorso Natura”: lungo quella via tante volte, anche negli ultimi mesi , si avventurava con il suo cane, alla ricerca di erbe e piante medicinali, di cui era grande cultore.

Tante generazioni lo ricordano: lui, il Professor Renda,  autorevole e determinato, che nella scuola riversava la sua passione ecologica e trasmetteva ai ragazzi il senso dell’impegno e dell’amore per la conoscenza. Nessuno può dire di essersi annoiato alle sue lezioni di scienze o di matematica perché la creatività laboratoriale era alla base del suo insegnamento; così come indimenticabili sono state per molti  le sue settimane verdi scolastiche ed i suoi campeggi parrocchiali, dove ogni giorno era scoperta ed azione.

E che dire poi di chi appassionato di volley, arrivava prima il mattino per giocare nei tornei scolastici che lui organizzava a scuola, nella Scuola Media di Morciola?!

La pallavolo era stata da sempre la sua passione e a Bottega aveva trovato il terreno fertile dove fruttificare.

Alberto, appassionato giocatore di volley nella Montesi di Pesaro, era entrato, nel ’72, con la “Leva di Pallavolo”, nella neonata Polisportiva Bottega, fondata da un gruppo di ragazzi del paese, fra cui Giuseppe Ugoccioni, con cui collaborerà per più di trent’anni, in un rapporto di solidale amicizia; mentre l’attuale allenatore della Serie C, Marco Romani,( altro grande amico), appena tredicenne, stava muovendo i primi passi come giocatore.

La Polisportiva Bottega è stata il suo grande impegno: un impegno non solo sportivo, ma anche sociale; un grande amore per lo sport, ma ancora prima per i giovani. Fondatore del settore giovanile della Pol. Bottega , Il Canguro, attorno agli anni ottanta, ha fatto della palestra un luogo di accoglienza, creando un ambiente stimolante, di sana competizione;  cercava di valorizzare  ogni atleta e si rammaricava aspramente se qualche ragazzino si allontanava dalla società.

Ora grazie a lui, alla figlia Laura (Lalla), e a tutti coloro che sono cresciuti e si sono formati grazie ad i suoi insegnamenti, nella palestra e nella vita, la Polisportiva Bottega  compie cinquant’anni, è reduce da due promozioni in serie C, delle squadre maschili e femminili, ha ottenuto numerosi successi nei campionati giovanili e ha centinaia di atleti che gravitano nelle palestre di questa storica società.

Negli ultimi anni aveva poi  iniziato anche a collaborare con l’ Associazione Don Gaudiano di Pesaro, dedicandosi ai ragazzi della Comunità con amorevole entusiasmo, ed era sempre alla ricerca di iniziative che potessero essere coinvolgenti per loro.

Tanti nella città di Vallefoglia hanno trovato in lui, nel professor Renda, un maestro di vita, un esempio da seguire, un modello di dedizione agli altri ed alla società che continuerà a vivere, e ad essere presente attraverso  le opere che ha compiuto.

Alberto, detto Real, è infatti stato per gli abitanti di questa zona una figura carismatica, un uomo che, con la sua personalità e con il suo grande cuore, ha saputo rendere questa società  migliore.

I tuoi amici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...